TECNOLAB

L’antitrust italiana ha annunciato l’avvio di un procedimento istruttorio nei confronti di Google (della parent company Alphabet Inc., di Google LLC e di Google Italy S.r.l.) per accertare i sospetti relativi a un presunto abuso di posizione dominante. Al centro vi sarebbe la possibile violazione dell’art.102 del TFUE, il Trattato di Funzionamento dell’Unione Europea.

L’istruttoria AGCM su Google
L’inizio dell’istruttoria è stato deciso la scorsa settimana, nella riunione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato datata mercoledì 8 maggio. Nella giornata di ieri, invece, i suoi funzionari hanno svolto ispezioni in alcune sedi della società, supportati dal Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Enel X Recharge e Android Auto
Stando alle informazioni fin qui rese disponibili il procedimento focalizza l’attenzione sul rifiuto, da parte di bigG, di consentire l’integrazione nell’ambiente Android Auto dell’applicazione Enel X Recharge (in download su Play Store). Sviluppata dall’operatore del mercato energetico, ha come obiettivo quello di fornire agli utenti finali informazioni e servizi utili per la ricarica delle batterie in dotazione alle auto elettriche, compresa la prenotazione delle colonnine. Così facendo viene ridotta la possibilità di scelta.